Torre di Rosola


Torre di Rosola


Rosola è un Borgo molto ben conservato che si raccoglie attorno alla Torre Rangoni Machiavelli. Anticamente denominata Muzzano, Rosola passò dai Bolognesi agli Estensi diventando possedimento dei Montecuccoli verso la fine del’300. Nel 1454 Borso d'Este la infeudò ai Conti Ugo, Venceslao ed Uguccione Rangoni, alla cui famiglia rimase fino ai giorni nostri.

Torre Rangoni Machiavelli è l’unica testimonianza rimasta dell’antico Castello di Rosola, databile al ‘200. La Torre si presenta mozzata ed è senza dubbio l’edificio più antico della zona. Nel paramento murario, realizzato con pietre sbozzate di arenaria, si nota ancora l’ingresso originario alla Torre, all’altezza del primo piano.

Una volta a botte copre l'alto vano sotto il quale, prima dell'apertura dell'attuale pertugio laterale, si accedeva unicamente da una stretta botola. Proviene da questo luogo un tesoretto ritrovato nell’800 e costituito da un boccale con manico di color verde contenente più di milletrecento monete d'argento databili tra il IX e l'XI secolo.