L'orrido di Gea


L'orrido di Gea

A circa  11 km da zocca, si trova un percorso molto particolare in luogo altrettanto  suggestivo, inserito in un ambiente naturale primitivo e selvaggio,circondato da ripide pareti rocciose. Tra i massi alcune sorgenti formano piccole ma limpide pozze e cascate. Il caratteristico ambiente incontaminato rende la zona favorevole alla crescita spontanea dell'ormai rara specie di Nasturtium officinale, volgarmente detto crescione d'acqua,le cui foglie si consumano in insalata a scopo ricostituente, poiché molto ricche di sali minerali e vitamine.
Lungo il percorso,che si sviluppa da Villa d'Aiano a Montese, sono ancora presenti resti di antichi mulini ad acqua tra cui le grandi macine. Da ricordare che il mulino un tempo era considerato di notevole importanza per la popolazione locale .